CANDIDA E AGLIO

07 Jan 2021 no comments isabella Categories Pillole di salute

Vi ho già parlato di candida qui http://www.isabellagerola.it/candida-e-donna/

La candida albicans è un microrganismo innocuo o patogeno (a seconda della carica), che causa disequilibrio della flora batterica vaginale.

La candida può diventare problematica a seguito di cure antibiotiche, diete sbilanciate, lunghi periodi di stress (ecc.) e il gonfiore intestinale, accompagnato al prurito persistente, è il fastidio più frequente nelle donne che ne soffrono. Si associa anche a sintomi extra-intestinali quali il mal di testa cronico, emicrania e depressione.

Per debellarla, l’aglio è tra i rimedi naturali più consigliati perché è un potente antimicotico.

Ciò che lo rende “terapeutico” è l’allicina, sostanza che si sprigiona quando l’aglio viene masticato o schiacciato perché si devono rompere le pareti delle cellule.

L’allicina però, è anche quella sostanza che provoca l’odore e il sapore pungente di questo alimento ed ha un’efficacia terapeutica solo se l’aglio viene consumato fresco (non cotto) e ben tritato.

Per rimuovere l’alito cattivo, si dice, basti masticare un po’ di prezzemolo o qualche seme di cardamomo ma, per i meno coraggiosi, sono disponibili gli integratori.

Preso singolarmente, l’aglio non debella la candida. Si può definire “super food” solo se è inserito in un protocollo alimentare di eliminazione specifico, quasi sempre accompagnato da una terapia prescritta dal ginecologo.

Solo nelle donne che devono perdere peso ma che soffrono anche di candida, potrebbe essere consigliato un iniziale approccio chetogenico. Ve ne ho parlato qui http://www.isabellagerola.it/dieta-chetogenica-e-dimagrimento/