MENOPAUSA E DIETA

02 Aug 2022 no comments isabella Categories Articoli

Cosa si intende con menopausa?

La menopausa viene definita come la perdita permanente dei cicli mestruali che fa seguito ad un periodo di amenorrea di almeno un anno.  Questa fase causa modificazioni nel ritmo del sonno, la comparsa di vampate di calore, ansia, disturbi dell’umore (irritabilità, depressione), osteoporosi, gonfiore addominale, calo della memoria, cefalea, calo della libido, variazione del peso corporeo, alterazioni del metabolismo lipidico e glucidico (diminuzione del colesterolo buono, aumento del colesterolo cattivo, insulino-resistenza con aumentato rischio di sindrome metabolica), cistiti, incontinenza urinaria, perdita di tono cutaneo, secchezza vaginale, fragilità dei capelli e delle unghie, tachicardia, palpitazioni, aumentato rischio cardiovascolare, prurito e irritazione vaginale, dispareunia.

A cosa serve un percorso nutrizionale?

  1. Azione preventiva per: aumento di peso, osteoporosi, alterazioni metaboliche (colesterolo e trigliceridi elevati, glicemia a digiuno elevata, pressione arteriosa elevata, circonferenza addominale elevata) e rischio cardiovascolare
  2. Azione di supporto per: vampate di calore, modificazioni nel ritmo del sonno, cistiti ricorrenti, gonfiore addominale, cefalea, fragilità dei capelli e delle unghie
  3. Azione correttiva per: aumento di peso, osteoporosi, alterazioni metaboliche e malattie cardiovascolari

Come si struttura il percorso nutrizionale?

  • Analisi della problematica per la quale si chiede aiuto es. aumento di peso, gonfiore addominale ecc.
  • Analisi delle abitudini alimentari, possibilmente attraverso un diario alimentare su 7 giorni che indichi i pasti e i fuori pasto, la tipologia e la quantità di alimento consumata (porzione pesata sulla bilancia oppure attraverso l’utilizzo di utensili da cucina es. tazza, cucchiaio, ciotola ecc.).
  • Elaborazione di un piano dietetico che tenga conto della problematica, ad esempio per le variazioni di peso si formula una dieta ipocalorica caratterizzata da una specifica quantità in grammi di alimento da consumare oppure correzione degli errori messi in evidenza dal diario alimentare e messa a punto di consigli nutrizionali personalizzati.
  • Controlli periodici per alcune problematiche (aumento di peso, gonfiore intestinale, alterazioni metaboliche e malattie cardiovascolari)

Quando iniziare il percorso nutrizionale?

La perimenopausa, ossia il periodo che precede la menopausa caratterizzato da ciclo mestruale scarso e irregolare, è il periodo migliore per iniziare il percorso. Questa fase è già caratterizzata da alcuni fenomeni tipici della menopausa come la ritenzione di liquidi e l’aumento di peso che si registra intorno ai 6-7 kg.