SELETTIVITÁ ALIMENTARE NEI BAMBINI: QUANDO CHIEDERE AIUTO

10 Nov 2021 no comments isabella Categories Articoli

Questo è il questionario che propongo ad una mamma, ad un papà o ad entrambe prima di venire in studio. Dopo averlo visionato decido se è  necessario ed utile un mio intervento.  Se ci sono numerose risposte “SI” a queste domande, è probabilmente il momento di chiedere aiuto!

  1. Le abitudini alimentari di tuo figlio stanno influenzando molto il suo peso o la sua crescita? Appare debole o stanco? Irritato?
  2. La sua dieta è priva di qualche gruppo alimentare principale (proteine, carboidrati, frutta, verdura, latticini, oli e condimenti) o di specifici alimenti?
  3. Da quanto tempo si verificano difficoltà con l’alimentazione? È un problema di vecchia data? Dovuto forse ad esperienze spiacevoli con particolari alimenti o il mangiare stesso? Oppure le difficoltà hanno un esordio recente forse legato ad una brutta esperienza?
  4. Tuo figlio mangia più o meno allo stesso modo ovunque si trovi o con chiunque sia? E a scuola o con parenti o amici? Fuori casa mangia meglio, peggio o allo stesso modo?
  5. Ci sono frequenti discussioni e litigi con il marito/moglie a causa dell’alimentazione di vostro figlio?
  6. Ci sono particolari castighi/imposizioni/divieti a causa dell’atteggiamento del bambino?
  7. Tutti i componenti della famiglia consumano un’alimentazione varia?
  8. Ci sono familiari che seguono una dieta? Quale?
  9. Secondo il tuo parere, l’evitamento dell’assunzione di cibo è dovuto al basso interesse per il cibo e il mangiare, alle caratteristiche sensoriali del cibo, alla preoccupazione per le conseguenze avverse del mangiare o ad altra ragione?